Il costo di un atto notarile

Nel costo complessivo di un atto notarile rientrano non solo gli onorari spettanti al notaio, ma anche le imposte, le tasse ed i diritti vari che il notaio corrisponde allo Stato per conto del Cliente. Nella maggioranza dei casi (e quasi sempre, quando si tratta di acquisti immobiliari) l'onorario del notaio rappresenta solo una parte minoritaria del costo totale. Il notaio potrà comunque precisare l'incidenza delle singole voci sul totale richiesto.

Considerazioni analoghe possono svolgersi a proposito dei passaggi di proprietà di veicoli. A titolo d'esempio: l'onorario notarile non incide quasi mai per più di cinquanta euro nei costi di immatricolazione di una vettura nuova, e per lo più si avvicina alla metà di tale importo.

E' impossibile fornire qui indicazioni, seppure di massima, del costo di un atto: troppe sono le variabili da tenere in considerazione. Gli onorari notarili, in particolare, sono previsti da apposite tabelle approvate dai Consigli Distrettuali nell'ambito di una tariffa nazionale: dipendono dalla tipologia dell'atto, dal suo valore, dalle difficoltà che il caso ha presentato e da diversi altri elementi.

News Giuridiche

19/07/2018

Praticanti avvocato: le linee guida del CNF per i corsi obbligatori di formazione

Corsi di formazione per praticanti avvocato...

17/07/2018

Decreto dignità: i profili giuslavoristici

Decreto dignità — Infografica...

News Giuridiche